GOOBLE GOBBLE TUMBLELOG

portatore sano di cattivo esempio

Piazza Pulita

Non so se per i miei ormoni è più letale vedere Ilaria D’Amico così invecchiata e cadente, o vedere Ilaria D’Amico che finge di capire qualcosa di politica.

Eppure aveva già tutta la mia stima per aver compreso come funziona la regola del fuorigioco. Che amarezza.

Un racconto di una delicatezza disarmante. Solo per palati veramente raffinati.

Un racconto di una delicatezza disarmante. Solo per palati veramente raffinati.

Che poi è esattamente quello che avrei fatto io.

Che poi è esattamente quello che avrei fatto io.

Ma che tenerezza è?!

Ua’, no. E mò c’aggia fa’?!

Ua’, no. E mò c’aggia fa’?!

[Senza veli - Chuck Palahniuk]

[Senza veli - Chuck Palahniuk]

"L’ignoranza è una benedizione, ma perché la benedizione sia completa l’ignoranza deve essere così profonda da non sospettare neppure se stessa.”

[Edgar Allan Poe] 

Problemi audio

Ti ho conosciuta in discoteca che stavo mezzo ubriaco, e anche tu eri mezza ubriaca. La musica faceva un rumore fortissimo, ed è una cosa che la musica non dovrebbe mai fare. Il barman alternava cocktail troppo leggeri a cocktail troppo alcolici. Doveva essere la sua settimana di prova. Avevi una bella minigonna, o forse solo delle belle gambe. La patta dei miei pantaloni era piuttosto sporgente, ma quando passavo fra la gente cercavo di non urtarla contro nessuno, per educazione. Gli amici mi diedero una pacca sulla spalla e dissero che mi dovevo avvicinare, perché quando ti guardavo tu mi guardavi, e questa cosa non poteva certo essere casuale.

Ora le nostre fedi nuziali da dieci grammi in oro giallo sono un po’ sbiadite e nostro figlio va tutti i giovedì a ripetizioni di latino.

La tua versione dei fatti è che ti ha colpito il modo in cui mi sono avvicinato a te, perché ballavo male ma volevo fare il disinvolto. La tua versione dei fatti è che ti ho fatto emozionare quando ti ho detto: “Voglio entrare nella tua vita”. Ma forse non ricordi che stavamo mezzi ubriachi, e che la musica faceva troppo rumore.

Ispirato ad una storia vera

Scugnizzo che sfreccia in motorino: Biondaaaaaaaaa, ce l’hai profonda!

La Bionda in questione: Tre ddete mancant’ ‘a mammeta*.